Visitare Matera: molto di più, oltre ai Sassi!

Visitare Matera? Non limitatevi solo ai sassi!

Se avete deciso di visitare Matera attratti dal fascino dei suoi Sassi, sappiate che la città ha anche tanto altro da offrire!

Infatti, il capoluogo della Basilicata, conosciuto anche come Città dei Sassi e Città Sotterranea, è diventato famoso per i suoi storici rioni Sassi, proclamati Patrimonio dell’umanità dall’Unesco già nel 1993.

Tuttavia, pur essendo i Sassi la principale cosa da vedere a Matera, è anche vero che questa città ha tante altre bellezze, che le sono valse la qualifica di Capitale europea della cultura per il 2019.

Matera è tra le città più antiche al mondo e a testimoniarlo sono gli insediamenti umani, risalenti già al paleolitico. 

Da lontano, è possibile ammirare il bellissimo paesaggio rupestre che circonda questa città, luogo prediletto per tanti eventi espositivi di rilievo nazionale ed internazionale e che da solo vale un week end a Matera. 

Matera cosa vedere

I sassi di Matera

Tutti conoscono Matera anche con il nome di città dei Sassi, ma i Sassi di Matera cosa sono davvero?

Questi nascono come nucleo urbano, che si è sviluppato all’interno delle grotte naturali scavate nella roccia.

In seguito a successivi modellamenti, si sono trasformati in strutture complesse, all’interno di due larghi spazi naturali: il Sasso Caveoso e il Sasso Barisano.

La loro architettura dimostra come l’uomo sia stato in grado di adattarsi all’ambiente e al contesto naturale, scavando la calcarenite del banco roccioso, per costruire le abitazioni fuori terra, e utilizzando i pendii per controllare le acque e i fenomeni meteorici.

Parco della Murgia Materana

Parco della murgia materana
Vista dall’alto del Parco della murgia materana. Foto: isassidimatera.com

I Sassi si trovano su uno dei versanti del canyon scavato dal torrente Gravina, mentre sull’altro versante si estende il Parco della Murgia Materana, ossia il Parco Archeologico Storico Naturale delle Chiese Rupestri del Materano.

Il suo paesaggio rappresenta il contesto in cui sorsero quei luoghi e si è sviluppato nel tempo, con la formazione di insediamenti urbani solo sul versante che ospita i Sassi.

Il territorio del parco ospita gli insediamenti più antichi, tra cui la Grotta dei Pipistrelli, in cui sono stati rinvenuti resti risalenti al paleolitico, i villaggi neolitici di Murgia Timone, Murgecchia e Trasanello, a nord, i villaggi della Selva e il villaggio Saraceno.

Le Chiese Rupestri mostrano come si sia evoluto l’uomo dalla preistoria al cristianesimo.

In particolare, quelle di maggior rilievo e attualmente visitabili sono:

  • la chiesa di Santa Maria de Idris, situata nello sperone roccioso del Monterrone, che domina il Sasso Caveoso; da qui, si può godere di un panorama sensazionale sulla città e sulla Gravina;
  • la chiesa di Santa Lucia alle Malve, risalente all’VIII secolo e primo insediamento monastico femminile dell’ordine benedettino, contenente dipinti murali di incredibile bellezza;
  • la chiesa di San Pietro Barisano, la più grande delle chiese rupestri di Matera: al di sotto del suo pavimento, è stato rinvenuto il primo impianto rupestre, datato tra il XII e il XIII secolo.

Cattedrale di Matera

Costruita durante il medioevo, l’imponente Cattedrale di Matera è circondata da una serie di altri edifici, quali la chiesa di San Giovanni Battista, la chiesa di San Domenico e quella di Santa Maria della Valle Verde, situata sulla via appia.

Tali costruzioni andarono a costituire un vero e proprio centro urbano, inizialmente concentrato intorno alla Cattedrale in cima alla collina della Civita, che divide in due il Sasso Barisano e il Sasso Caveoso.

Centro storico

Dopo la visita ai Sassi di Matera, vale la pena fare un salto anche nel centro storico, situato sul piano che delimita in alto i Sassi.

Anche il centro storico della città di Matera è caratterizzato da quella sovrapposizione di strati urbani rinvenibile nel resto della città.

Proprio nella centrale piazza Vittorio Veneto, è possibile ammirare alcune aperture, dalle quali si vede il livello originario del luoghi al di sotto della piazza, chiamati ipogei.

Questi sono così articolati da creare una sorta di città sommersa, che si ricollega ai Sassi, ed è possibile trovarvi strutture rupestri come la grande cisterna Palombaro Lungo, le cui pareti arrivano a ben 15 metri e navigabile fino a pochi anni fa!

Le vie del centro storico collegano diverse piazze della città, formando l’asse settecentesco della città, così definito perché iniziò a prendere forma dalla fine del 1600.

Inoltre, passeggiando tra le strade del centro, è possibile visitare Matera, ammirando palazzi e chiese di particolare rilievo per la storia della città.

Come raggiungere Matera

Per raggiungere Matera, esistono una serie di opzioni:

  • in treno, attraverso le Ferrovie Appulo Lucane, che collegano la città a Bari, in quanto non è ancora collegata alla rete delle Ferrovie dello Stato;
  • in autobus, attraverso il servizio di autobus extra urbani low cost;
  • in auto: dalla costa tirrenica, immettendosi sull’autostrada Salerno-Reggio Calabria, in direzione potenza, per poi seguire per Metaponto lungo la SS 407 Basentana, fino alle indicazioni per Matera; dalla costa adriatica, seguendo l’autostrada Bologna-Taranto fino all’uscita di Bari nord, proseguendo per la zona industriale, verso Altamura-Matera, imboccando quindi la SS 96 e la SS 99; dalla Calabria, percorrendo l’autostrada Reggio Calabria-Salerno, uscendo a Sibari e immettendosi sulla SS 106 Jonica per Taranto, da cui prendere l’uscita Matera; dal Salento, con la SS 106 Jonica fino all’uscita per Matera;
  • in aereo: l’aeroporto più vicino è quello di Bari Palese, a 60 km di distanza; in alternativa, vi sono l’aeroporto di Brindisi a 140 km e l’aeroporto di Napoli a 250 km.

NCC aeroporto

Da quanto detto, appare evidente come Matera non sia molto ben collegata, per cui, il nostro consiglio è quello di optare per un servizio noleggio auto con autista, prenotandolo direttamente dall’aeroporto.

In questo modo, potrete godervi in tutto relax il vostro viaggio e affidarvi alla guida esperta di chi conosce il luogo.

Servizio autista

In particolare, infatti, scegliere il servizio di autista vi permetterà di vivere la vostra esperienza di viaggio senza lo stress del traffico, delle zone a traffico limitato e del parcheggio.

In questo modo, non dovrete preoccuparvi di sbagliare strada e potrete godervi a pieno il magnifico panorama rupestre che circonda Matera, senza pensare ad altro!

Mostra commenti

No Responses Yet

Leave a Reply

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.