Grand Hotel Convento di Amalfi: una vacanza unica!

Abbiamo parlato spesso della Costiera amalfitana e delle sue bellezze naturali, ma questa volta, vogliamo raccontarvi di un luogo unico, in cui si combinano perfettamente storia e modernità: il Grand Hotel Convento di Amalfi.

Arroccato su una scogliera a ben 80 m sul livello del mare e struttura del circuito NH Hotel, il Grand Hotel Convento di Amalfi è uno degli hotel più suggestivi della nostra penisola.

Tra gli hotel ad Amalfi, è il più rinomato e antico, costruito e nato come Canonica nel 1212, accanto alla chiesa di San Pietro a Toczolo.

L’opera ha come fondamenta le mura della Chiesa e della Canonica e fu fortemente voluta da un cardinale e nobile amalfitano.

In seguito, il convento fu consegnato prima all’ordine dei Cistercensi, poi a quello dei Frati Minori Cappuccini nel 1583 fino al 1813.

Proprio ad opera dell’ordine dei Cappuccini, si è proceduto al restauro della struttura, che ha permesso di recuperare e di riportare al loro antico splendore significative parti di essa: le celle, la cucina e il refettorio, che ancora oggi sono facilmente riconoscibili.

Complesso Frati Minori Cappuccini Amalfi

Complesso Frati Minori Cappuccini Amalfi. Foto: ghconventodiamalfi.com

Nei secoli successivi, il complesso dei Cappuccini divenne una locanda, una scuola navale e, fino al 2003, l’Albergo dei Cappuccini.

Oggi, completamente ristrutturato, il Grand Hotel Convento Amalfi ha mantenuto il suo fascino e ha recuperato la sua struttura storica, con il suo pavimento in cotto, gli infissi e le scale in pietra grigia.

Particolarmente suggestivi, inoltre, sono il Chiostro Arabo-normanno del XIII secolo, la Loggia e la Passeggiata dei monaci, che si snoda lungo un sentiero da cui è ammirabile il Golfo di Salerno.

Costruito nell’antro di una grotta e caratterizzato dal suo chiostro e dai giardini dei limoni, l’hotel è diventato uno dei monumenti principali di Amalfi e dalla Costiera e, da sempre, è stato al centro dell’attenzione di molti artisti di tutto il mondo e di tutte le epoche: immortalato nei capolavori di personalità del calibro di Giacinto Gigante, Franz Ludwing Catel e J.J. Faber, nonché da tanti altri della Scuola Napoletana del XIX secolo, che ne hanno immortalato il paesaggio e la sua bellezza.

Facilmente raggiungibile da Salerno o da Napoli, in particolare con il servizio di NCC Napoli, soggiornare in questa struttura vi regalerà una vacanza davvero unica e indimenticabile!

Mostra commenti

No Responses Yet

Leave a Reply

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.